22 Agosto 2017
immagine di testa


Prodotti

Macchina a mettere al vento e ritenere

codice: 7 - MACCHINE PER CONCERIA
MACCHINA A METTERE AL VENTO E RITENERE
vedi altre immagini


Questa macchina particolarmente adatta per asciugare e ritenere le pelli bovine, medie e pesanti, dopo tintura e ingrasso, onde preparale nel modo pi adatto alla successiva lavorazione di essiccazione da eseguire con sottovuoto o pasting. Possiede comandi integralmente idraulici e viene costruita nelle lunghezze di lavoro mm. 2100 - 2700 - 3100.

La velocit di trasporto , secondo le pi moderne concezioni , regolabile in modo continuo, da 0 ad un massimo di 34 mt al 1´ con la semplice rotazione di un pomolo. Ci a consentito, dal punto di vista dell´efficienza produttiva, di adottare la macchina alle varie esigenze di lavoro, realizzando asciugatura e ritenitura nel pi breve tempo possibile.

L´apertura e chiusura della macchina comandata da sistema idraulico. I biellismi di manovra fulcrano su cuscinetti a rotolamento e su snodi sferici, protetti dalle infiltrazioni di umidit e impurit , in sostituzione delle tradizionali bronzine, consentendo una durata illimitata del tempo.

La pressione di asciugatura, regolabile da 3 a 22 tonnellate avviene a macchina chiusa evitando inutili sollecitazioni ai biellismi.
L´operazione di sostituzione del manicotto di feltro (sul cilindro di pressioni) stata resa semplice e di facile esecuzione.

Il cilindro operatore, con stire in acciaio inossidabile, consente di mantenere inalterato per lungo tempo il profilo delle stesse.
La regolamentazione della distanza fra il cilindro a stire ed il cilindro appoggio pelli viene effettuata mediante la semplice disposizione di un pulsante con la lettura della distanza sul pannello dei comandi.
Il cilindro a stire dotato di un dispositivo idraulico che consente l´avvicinamento graduale del medesimo alla pelle in fase di chiusura, l´allontanamento rapido e riavvicinamento graduale nella fese di inversione. Tale dispositivo consente di evitare segni sulla pelle causati dal cilindro a stire delle fasi predette.
Il rullo stendi pieghe indipendente, la rotazione contraria all´ estrazione della pelle, la velocit variabile, al fine di consentire una migliore distensione della pelle. Il contenitore dell´apparecchiature e dei comandi elettrici fa corpo con la macchina ed una tenuta stagna.

La manutenzione ridotta al minimo. La lubrificazione di tutto il complesso idraulico, avviene in modo automatico; le altre parti sono di facile accessibilit. La macchina pu essere facilmente trasformata (ove sia richiesto) per la sola lavorazione di ritenuta o messa a vento, sostituendo il cilindro portante il manicotto feltro con cilindro liscio. La sicurezza per l´incolumit degli operatori adibiti al servizio della macchina, garantita grazie all´efficacia di una tavola di protezione, opportunamente collocata su tutto il fronte di lavoro.

www.nailo.it